Corsi: "Almeno 5 italiani in squadra"

In Italia, nelle squadre di Serie A "sarebbe importante che venissero utilizzati obbligatoriamente cinque calciatori italiani: solo in questo modo si può salvaguardare il nostro calcio". Lo dice il presidente dell'Empoli, Fabrizio Corsi, ieri sera a Torre del Lago (Lucca), dove ha ricevuto la prima edizione del premio 'Le Cicogne sport'. Premiati anche il giornalista Mario Sconcerti e l'ex fantasista dell'Inter, Evaristo Beccalossi. "Voglio complimentarmi, inoltre, con la politica della Fiorentina, che sta cercando di dare spazio a giovani - ha aggiunto Corsi -. A Firenze dovrebbero baciare per terra dove passa la famiglia Della Valle, invece c'è chi contesta".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vagli Sotto

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...